Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Peg Pastimes. Ovvero: Segni sulla Polvere.

Di Nicola "Nik" Patti 
L'Essere Umano gioca. Non credo di stupire nessuno scrivendo una frase del genere. Anzi, ritengo di aver detto una banalità piuttosto evidente.

La componente ludica è indispensabile per la crescita della persona (in realtà lo è anche per i cuccioli di altre specie, ma qui ci focalizzeremo per semplicità sulla specie umana). Un bambino acquisisce familiarità con il mondo e le sue strutture e sovrastrutture anche attraverso il gioco, imitando dinamiche, appropriandosi di sistemi comunicativi nuovi, ampliando la sfera delle sue competenze. Questo procedimento va avanti dalla notte dei tempi, permettendo ai nostri piccoli di affinare gli strumenti cognitivi e sociali per affrontare le stagioni della maturità.

L'Essere Umano gioca, dicevamo. Gioca per imparare, ma gioca anche “semplicemente” per diletto, per entrare in contatto, per comunicare, per specchiarsi nell'Altro. Ci sono giochi da tavolo che risalgono letteralmente agli albori della civil…

Ultimi post

Quel gioco è una mer...

Sblocca la Porta: l'Escape Room si fa Junior

Rules. Ovvero: Indole Paternalistica

Kickstarter for dummies

Catalyst: non sei tu, sono io...